6 pratiche comuni di igiene personale che non servono a niente!

Anche voi non vi appoggiate alla tazza del water o trattenete il respiro quando qualcuno starnutisce? Nella vita quotidiana siamo circondati da batteri e germi e molte persone credono di poterli eliminare con un serie di precauzioni.  In questo articolo vi mostriamo delle pratiche comuni che molti di noi usano inutilmente per prevenire germi e batteri e cosa in realtà andrebbe fatto per eliminarli.

1.) Toccare gli oggetti con il dorso della mano

Molti preferiscono non toccare lo scarico, la carta igienica, le maniglie o altri oggetti e aree dei bagni pubblici noti per la loro sporcizia. Sebbene le mani siano i maggiori ricettori che causano malattie indesiderate, con queste facciamo anche tanti movimenti involontari e inevitabilmente finiamo per toccarci il viso con le mani piene di batteri, pertanto il contagio è inevitabile. Un consiglio è toccare le zone potenzialmente infette (come maniglie delle porte, interruttori della luce, etc.) con il gomito anziché con il dorso della mano. Il gomito, infatti, è una parte del corpo che non viene a contatto con gli occhi, la bocca o il naso. 

2.) Non appoggiare il lato B sulla tavoletta WC

Coprire la tavoletta WC con chilometri di carta igienica è piuttosto inutile nella battaglia contro i germi e non appoggiare il lato B è altrettanto inutile. Non ci credete? La maggior parte delle donne utilizza questo metodo, ma c'è un problema: non appena tiriamo lo sciacquone i batteri schizzano dappertutto, persino in faccia. Praticamente una doccia invisibile di batteri e germi! Pertanto, la soluzione è chiudere il coperchio del water prima di tirare lo sciacquone. Secondo gli esperti, la possibilità di contagio nel poggiarsi sulla tavoletta WC è relativamente bassa. Le vere colpevoli delle infezioni sono le mani con cui trasferiamo i batteri alle membrane mucose di bocca, naso e occhi. Quindi il miglior consiglio è lavarsi le mani con cura sia quando entrate che quando uscite dal bagno, e non dimenticate di aprire la porta con il gomito!

3.) Lavarsi le mani con il gel disinfettante

Molte persone applicano il gel disinfettante in continuazione. Questo fedele alleato dell'igiene personale è nelle borse e nelle tasche di milioni di persone in tutto il mondo. Ma c'è qualcosa che ancora non sapete: il gel disinfettante uccide tutti i batteri, anche quelli non nocivi. Questo è un problema grave in quanto distruggendo tutta la flora batterica eliminiamo anche i batteri che ci difendono dagli agenti patogeni. La stessa cosa succede quando usiamo eccessivamente il collutorio. Secondo gli esperti bisogna limitare l'uso dei gel disinfettante. Interessante, non credete?

4.) Usare i guanti in lattice

Usare i guanti in lattice in metro o sul bus aiuta sicuramente ad evitare il contatto diretto con i germi presenti su maniglie e corrimano. Ma quanto sono utili? Onestamente, non molto. I batteri che si trovano sui guanti in lattice finiscono sulle nostre mani quando li togliamo e alcuni batteri sono persino in grado di passare attraverso i guanti, anche se succede di rado. Inoltre, i guanti in lattice potrebbero avere un buco, anche se minuscolo, attraverso il quale questi microscopici patogeni possono venire a contatto con la pelle. Quindi indossare i guanti in lattice non è poi così utile. Inoltre, quando si indossano i guanti in lattice si crea il microclima ideale per la proliferazione dei batteri poiché si tratta di un punto umido, caldo e buio.

5.) Trattenere il respiro quando qualcuno tossisce o starnutisce

Quando chi vi sta accanto ha già starnutito o tossito, è troppo tardi! Le particelle di saliva si diffondono nell'aria così velocemente che quando trattenete il respiro avete già inalato migliaia di germi e batteri. E anche se siete stati così veloci da non inalare i patogeni aerobi, questi si depositano comunque su viso, labbra e altre parti del corpo esposte e arriveranno facilmente agli occhi o alla bocca. L'unico modo per non essere contagiati sarebbe smettere di respirare del tutto. Ma a quel punto il vostro problema non sarebbe più il raffreddore...

6.) Indossare una maschera viso

Indossare una mascherina viso riduce senza dubbio la quantità di germi e batteri inalati, ma non è efficace al 100% perché non è del tutto ermetica. Tuttavia, è utile perché impedisce a chi è malato di infettare facilmente le persone circostanti. Grazie alla mascherina, infatti, la quantità di patogeni che si diffonde nell'aria tramite tosse e starnuti si riduce. Tuttavia, per proteggersi al meglio dalle infezioni è importante stare alla larga da chi è malato e rafforzare il proprio sistema immunitario seguendo una dieta sana ed equilibrata e assumendo integratori vitaminici. 

Per tornare alla nostra domanda iniziale: esiste un modo per non entrare in contatto con germi e batteri? La risposta è no. Con un'analisi al microscopio si capisce che questi sono parte integrante dell'ambiente che ci circonda, che ci piaccia o no. Un semplice trucco per evitare infezioni e malattie è lavarsi le mani con cura, soprattutto prima dei pasti, prima e dopo di andare in bagno e ogniqualvolta abbiamo intenzione di toccarci il viso.

Ma che ne è dei cosiddetti batteri "buoni"? Eliminarli avrà solo un effetto negativo su salute e benessere. Quindi non usate il gel disinfettante con troppa frequenza in modo da non uccidere questi tipi di batteri, ma cercate semplicemente di evitare luoghi contaminati da germi e, ricordate: lavarsi le mani con cura!

Commenti

Scelti per voi