Combattere il muco: 8 alimenti da evitare nella dieta di tutti i giorni.

Si avvicina l'inverno e con l'arrivo del freddo tornano anche i mali di stagione: raffreddore, influenza, tosse...

Proprio in questa stagione è facile ammalarsi ed essere afflitti dal problema di un eccesso di muco nelle vie respiratorie. Ma di cosa parliamo esattamente? Il muco è una secrezione viscosa che ha il compito di catturare piccole particelle -  come batteri e polvere - che tentano di entrare nel corpo attraverso il naso. Fungendo da protezione per i polmoni, il muco di solito aumenta nelle vie respiratorie quando si ha una infezione, come nel caso di un'influenza o di un raffreddore.

 

L'accumulo di muco è un fenomeno particolarmente fastidioso, che può portare a un indebolimento e a un senso di stanchezza generalizzato. Per questo, mentre si accelera il processo di guarigione ricorrendo alle cure farmacologiche di dovere, si può anche fare attenzione alla dieta da seguire... alcuni alimenti, infatti, andrebbero evitati per non favorirne l'eccesso. 

Vediamo nello specifico quali.

 

1. Latticini

 

Yogurt e formaggio, latte vaccino e condensato, panna... si tratta di prodotti che favoriscono una maggiore produzione di muco, causando problemi di respirazione e anche irritazione della gola. Per questo motivo, andrebbero evitati.

2. Prodotti di origine animale
 

Le uova e la carne rossa contengono molte proteine e questo può influire sull’incremento del muco e del catarro.

3. Grano
Grano e farinacei non sembrano essere buoni alleati per combattere il muco in eccesso, in particolare per la presenza del glutine che può favorire il muco intestinale.

4. Grassi e oli di origine animale
 

È importante evitare i grassi di origine animale - come il burro ad esempio - e includere invece nella dieta grassi salutari come l'olio di oliva o cibi ricchi di acidi grassi omega 3.

5. Varietà specifiche di verdura e frutta

Verdura e frutta sono indispensabili alla nostra alimentazione e, nella maggior parte dei casi, devono essere consumate anche per apportare le giuste vitamine al nostro organismo, rafforzando il sistema immunitario. Tuttavia, per quanto riguarda la produzione del muco, alcune varietà sono sconsigliate: piselli, cavolini di Bruxelles e banane andrebbero senz'altro evitati.

6. Noci e arachidi

 

La frutta secca può incrementare la produzione di muco e di catarro, in particolare nelle persone con intolleranze.

7. Bibite zuccherine

 

Quando è in corso un’infezione respiratoria, è determinante aumentare il consumo di acqua. La disidratazione, infatti, porta a un muco più spesso e denso e acuisce la problematica. Tuttavia, è assolutamente sconsigliato idratarsi con bibite che contengono alte quantità di zuccheri e che spesso hanno esattamente l'effetto opposto sul corpo, ovvero tendono a disidratarlo.

8. Alimenti raffinati

Difficili da digerire, possono aggravare i problemi di congestione e comportare catarro in eccesso. Per questo è bene evitare alimenti raffinati come lo zucchero e la farina.

Se state affrontando dunque un momento particolarmente "intasato", cercate di evitare questi alimenti, assumete molta acqua e modificate la dieta assumendo cibi che, al contrario, tendono a sciogliere il muco come gli agrumi, i fichi freschi o secchi, l'uva passa, la verdura cruda di stagione. 

Da noi un in bocca al lupo di pronta guarigione!

 

Commenti

Scelti per voi