Manovre di primo soccorso che tutti dovrebbero conoscere

Quando una persona perde coscienza c'è sempre il rischio di un arresto cardiaco. È quindi particolarmente importante iniziare la rianimazione cardiopolmonare il più presto possibile, per evitare potenziali danni alle cellule cerebrali che son o in pericolo già dopo pochi minuti di carenza di ossigeno nel corpo umano.

Pertanto, se malauguratamente doveste trovarvi in presenza di una persona che ha perso coscienza, seguite questi passi. Potreste salvare una vita!

Prima di tutto cercate di attirare l'attenzione della persona parlandole ad alta voce e toccandola, ad esempio sulla spalla. Se non dovesse reagire, significa che ha perso coscienza.

In secondo luogo, controllate il polso e la respirazione. Se entrambi sono assenti, è necessario praticare la manovre di primo soccorso mentre si aspetta l'intervento del personale sanitario del pronto soccorso.

1.) Massaggio cardiaco

Inginocchiatevi accanto alla persona infortunata e posizionate il palmo della mano al centro del suo petto. Poi appoggiate la seconda mano sulla prima, tenete le braccia tese ed esercitate una pressione intermittente dall'alto verso il basso fino a circa 5-6 cm di profondità sul petto dell'infortunato. Eseguite 30 compressioni toraciche in 18 secondi.

2.) Rianimazione cardiopolmonare

Per ventilare una persona incosciente, piegatele la testa all'indietro e contemporaneamente sollevate il mento per liberare le vie respiratorie. Poi chiudete il naso con il pollice e l'indice della mano frontale, aprite la bocca della persona e appoggiate la bocca sulla sua. Ora soffiare l'aria in modo uniforme nella bocca dell'infortunato per un secondo di tempo, assicurandovi che il torace si sollevi. Poi eseguite un'altra insufflazione.

3.) Ripetizioni

Ripetete i punti 1 e 2 alternando 30 volte il massaggio cardiaco e 2 insufflazioni fino all'arrivo dei soccorsi o finché l'infortunato riprende coscienza.

4.) Chiamata al pronto soccorso

Ricordate sempre di chiamare il 118 prima di iniziare le manovre di primo soccorso.

Quanto prima iniziate il massaggio cardiaco e la rianimazione cardiopolmonare, tanto maggiori sono le possibilità di avere successo. Se praticati su una superficie dura come il pavimento, è meglio.

Non lasciate prendervi dal panico: anche se vi sentite insicuri e spaventati, se seguite indicazioni non potete fare nulla di sbagliato - solo non aiutare sarebbe sbagliato. Mettetevi una mano sul cuore - sia a voi che ha chi dovesse averne bisogno!

Commenti

Scelti per voi