Mal di testa, piedi gonfi e pressione alta: 6 segnali di un consumo di sale eccessivo

Il sale da cucina è la più popolare tra le spezie. Un po' di sale è essenziale, ma troppo sale è nocivo per salute e benessere del corpo umano. Tuttavia, non è poi così facile evitare il sale da cucina, poiché si trova praticamente in tutti gli alimenti processati e nei piatti pronti.

weißes Gold

Volete scoprire se mangiate troppo salato? Date un'occhiata a questi 6 segnali:

1) Strani gonfiori

Con un eccessivo consumo di sale da cucina il corpo umano immagazzina più acqua. Pertanto una dieta troppo salata comporta piedi gonfi e mani gonfie e talvolta occhi gonfi.

2) Scarsa lucidità

Un consumo eccessivo di sale può provocare uno squilibrio delle sostanze chimiche nel cervello. Ciò compromette le capacità cognitive e causa sintomi simili a quelli dell'Alzheimer. Per invertire l'effetto basta ridurre il consumo di sale da cucina.

3) Voglia di cibo spazzatura

Fast food e alimenti trasformati sono ricchi di sale e rilasciano dopamina, un neurotrasmettitore legato alla felicità, motivo per cui desideriamo in cibo spazzatura soprattutto quando siamo stanchi o stressati.

4) Mal di testa frequenti

La quantità giornaliera massima raccomandata di sale è di 1500 mg, praticamente la quantità di sale contenuta in soli 2 cheese-burger. Una dieta troppo salata comporta gravi problemi di salute come mal di testa e ipertensione e la pressione alta può causare malattie cardiache e renali.

5) Sete eccessiva

Se avete una sete eccessiva significa che avete mangiato troppo salato. Il nostro organismo lega il sale ai liquidi e prova ad espellerlo tramite le urine. 

6) Minzione frequente

Il vostro corpo prova ad espellere il sale in eccesso mediante le urine. Inoltre, la sete eccessiva vi porta a consumare più bevande, motivo per cui andate in bagno con maggiore frequenza.

Soffrite di mal di testa, piedi gonfi e pressione alta? Forse il vostro corpo vi sta dicendo che mangiate troppo salato! Per ridurre il consumo di sale basta evitare i cibi processati e condire i piatti con meno sale e più erbe e spezie. È solo una questione di abitudine, basta riabituare le vostre papille gustative ai cibi meno salati!

Commenti

Scelti per voi