Cosa accade davvero al corpo umano quando si decide di smettere di fumare.

Il fumo resta ancora una delle maggiori cause di morte nei paesi industrializzati. Anche se tutti ne sono consapevoli di quanto possa nuocere a salute e benessere, la maggior parte delle persone continua a fumare senza controllo. Così abbiamo deciso di mostrarvi in modo sintetico ma incisivo cosa succede al corpo umano quando finalmente si decide di smettere di fumare.

Rogue Smoking Up-Close

Soli 20 minuti dopo l'ultima sigaretta, la pressione sanguigna e il polso si stabilizzano. Allo stesso tempo, si nota che le mani e i piedi si scaldano più facilmente, perché la circolazione sanguigna ha ripreso a funzionare meglio.

Dopo 8 ore la quantità di nicotina e anidride carbonica nel corpo si dimezza. I livelli di ossigeno ritornano ad un livello normale. 

Dopo 48 ore si può già percepire un miglioramento nella percezione degli odori e dei sapori.

Dopo 72 ore, i bronchi iniziano a rilassarsi.

Da 2 settimane a 3 mesi di distanza la circolazione sanguigna, la funzionalità polmonare e le condizioni generali del corpo umano migliorano.

Dopo 1-9 mesi le vie respiratorie risultano più pulite e la tosse diminuisce.

Dopo un anno, si riduce il rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

Dopo 5 anni la probabilità di soffrire di ictus corrisponde a quella di un non-fumatore.

Dopo 10 anni il rischio di sviluppare un tumore indotto dal fumo si è già dimezzato.

E finalmente, dopo 15 anni, il cuore torna ad essere sano e il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari è pari a quello di un non fumatore.

World No Tobacco Day

Non è impressionante come il corpo umano sia in grado di rigenerarsi in soli 5 anni quando si decide di smettere di fumare? Ora tocca a voi - basta buttare via l'ultimo pacchetto di sigarette o di tabacco e iniziare a prendervi della vostra salute e benessere!

Volete anche scoprire come calmare un neonato che piange in continuazione? Qui trovate l'articolo del video bonus.

Commenti

Scelti per voi